AQUA FILM FESTIVAL

Si terrà a Roma, presso la Casa del Cinema, dal 5 al 7 Ottobre 2020 la quinta edizione di Aqua Film Festival, rassegna internazionale che vuole rappresentare, con lo strumento cinematografico e di documentazione, lo straordinario mondo dell’acqua nei suoi diversi valori e funzioni di utilizzo, per scoprire nuovi talenti cinematografici e nel campo dell’audiovisivo. Direttore Artistico e fondatrice del Festival è Eleonora Vallone – pittrice, stilista, autrice, attrice di cinema, televisione e teatro, giornalista ed esperta di metodologie salutistiche in acqua. Un modo per valorizzare l’acqua non solo in chiave artistica e legata alla sua bellezza, ma anche per sollecitare i registi a denunciare i disastri legati alla poca attenzione al mondo dell’acqua. A questo tema è dedicata la sezione fuori concorso, istituita dalla scorsa edizione, FRATELLO MARE, AMICO FIUME, CARO LAGO, organizzata a scopo benefico dai volontari dell’Associazione Culturale no profit UNIVERSI AQUA e aperta a filmati corti o cortini realizzati con smartphone che denuncino, con reportage anche di pochi secondi o minuti, qualsiasi tipo di attività irresponsabile che provoca inquinamento del mare, dei fiumi o dei laghi. Novità di questa edizione, la sezione AQUA & ARCH, dedicata a progetti di bioarchitettura legati all’acqua e la sezione AQUA MUSIC dedicata a video musicali con l’acqua protagonista. La Giuria assegnerà il PREMIO SORELLA AQUA per il Miglior Corto e il PREMIO SORELLA AQUA per il Miglior Cortino. Sono, inoltre, previste Menzioni Speciali Trasversali che andranno ai corti o cortini girati anche da smartphone che meglio interpretano i seguenti sottotemi del Festival: Menzione speciale AQUA & AMBIENTE – miglior documentario. Quindi, AQUA & ISOLA con tematica ambientata o ispirata da un’isola. Dalla scorsa edizione è inoltre istituita la sezione AQUA & THRILLER, aperta a corti o cortini di genere giallo, poliziesco o thriller, che attraverso l’utilizzo dell’acqua esprimano al meglio questa tematica. Durante l’edizione di Aqua Film Festival 2020 verranno, inoltre, annunciati i vincitori del concorso parallelo a quello ufficiale dedicato a scuole ed università Nazionali ed Internazionali, denominato AQUA & STUDENTS. Il comitato artistico e scientifico è composto da figure del mondo dello spettacolo di consolidata esperienza. Ricca la presenza di film, corti e documentari. La recente tragedia dell’acqua alta a Venezia è protagonista del reportage ‘Omaggio a Venezia – AquaGranda’.

Ci sarà spazio anche per il docufilm ‘Mediterraneo Mare di Vita – The Director’s cut’ di Caterina Ponti, che sarà presentato fuori concorso. Una vera e propria ‘nuotata’ negli sconfinati, variopinti, multiformi abissi del Mar Mediterraneo, una poetica escursione subacquea in cui vengono svelati i suoi vari, curiosi, affascinanti e vitali abitanti. I protagonisti di questa pluripremiata esperienza visiva ed audio-fonica di “edutainment”, la prima opera italiana di un nuovo format, sono suggestivi e straordinari acquanauti filmati da vicino nel loro habitat; un elogio alla vita che racconta, con approccio multi-disciplinare, il “Mare Nostrum”. I cortometraggi come sempre saranno variegati e toccheranno vari sotto-temi. In ‘Il giorno più bello’, di Valter d’Errico, l’acqua e un ristorante sul mare distolgono l’attenzione da una imminente violenza: Sonia è una ragazza di umili origini trasferitasi a Roma con le proprie speranze e progetti. L’incontro su un social network con il “principe azzurro” le cambierà per sempre la vita…. Altro cortometraggio, ‘Une chambre à moi’ della regista e sceneggiatrice tunisina Manele Labidi, che ha come base il saggio di Virginia Woolf, Una stanza tutta per sé, ma sviluppato in chiave tragicomica. Il film sottolinea il gemellaggio tra AquaFilmFestival e il Festival dei Diritti Femminili & Cinema, che si tiene a Parigi, diretto da Mario Serenellini, con Ysè Brisson delegata generale. Lo scorso dicembre, infatti, in occasione della seconda edizione del festival francese, AFF ha portato a Parigi due dei suoi corti scelti e premiati nelle precedenti edizioni, ‘Grands Vents’, di Nicolas Bellaïche e ‘Rèsce la lune’ di Giulia di Battista. Ma il festival avrà anche presentazioni di libri e incontri, come quello con il fisico Valerio Rossi Albertini, che dialogherà con il pubblico nell’ambito di “Cinema e Scienza: la parola all’esperto”. L’acqua è uno degli elementi indispensabili affinché ad ognuno sia assicurato il diritto umano universale di avere “un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia” (art. 25, Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo). Sulla Terra ci sono circa 1,4 miliardi di km3 di acqua, di cui il 97% è contenuto negli oceani. Da essa dipende la storia dell’umanità e la stessa genesi scientifica della vita e, al pari dell’aria che respiriamo, essa costituisce la nostra principale fonte di sopravvivenza. L’importanza di questo elemento-madre assume innumerevoli forme e implicazioni e rappresenta un’asse portante e continuo nelle economie, negli equilibri sociali e nelle identità culturali del pianeta. Per questo l’Acqua rappresentata nel cinema ha un impatto più sensibilizzante che nella realtà.

Importanti patrocini e partnership sposano il tema di Aqua Film Festival, tra questi la nuova collaborazione con FEDERPESCA (www.federpesca.it), il cui Presidente, Luigi Giannini, presenterà al festival importanti novità riguardo la pesca sostenibile e la difesa del mare. Quindi la novità dell’Istituto Svizzero a Roma, che contribuisce a estendere l’influenza culturale e accademica della Svizzera oltre i suoi confini (www.istitutosvizzero.it). Novità e scambio anche con la Fondazione Italiana Bioarchitettura (www.bioarchitettura.org), con l’ANICA, l’Associazione che rappresenta l’audiovisivo e valorizzazione del Cinema (www.anica.it). Il festival è realizzato con il patrocinio di: UNESCO – Commissione Nazionale Italiana con il supporto di WWAP UNESCO – programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali; Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Unicef Italia – Per Ogni Bambino; Consolato Onorario del Principato di Monaco a Firenze; CONI – Comitato Olimpico Nazionale Italiano; ANICA – Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali; UNIMED – Unione delle Università del Mediterraneo; NUOVOIMAIE. Partner: ANCIM – Associazione Nazionale Comuni Isole Minori; Marina Corazziari gioielli e scultura; Michelangelo Gioielli. Technical partner: Aquaniene The Sport Club; Artemare. Media partner: Coming Soon. Sostenitori: Marevivo, Museo del Tevere, Tevere Day. Gli archivi delle passate edizioni sono consultabili sul sito www.aquafilmfestival.org

Si può diventare un aquasupporter dando un sostegno e segno di solidarietà al link www.aquafilmfestival.org/chi-siamo/aqua-supporter

Per maggiori informazioni
www.aquafilmfestival.org
aff@aquafilmfestival.org
www.facebook.com/www.aquafilmfestival.org/?fref=ts
https://www.linkedin.com/in/aqua-film-festival-sustainability-films-dedicated-water-environment-floods-drought-252b5085

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com

I PREMI FINALI DELL’AQUA FILM FESTIVAL 2019

Si è tenuta a Roma dall’11 al 13 aprile la quarta edizione di Aqua Film Festival, il primo festival di cinema internazionale con cortometraggi, incontri e workshop, eventi speciali dedicati al tema dell’acqua in tutte le sue forme, ideato e diretto da Eleonora Vallone, attrice, giornalista ed esperta di metodiche d’acqua. Oltre duecento i film arrivati in selezione, provenienti da tutto il mondo, di cui sono stati proiettati 20 film nella sezione Corti, 6 nella sezione Cortini e 5 nella sezione Cortini Aqua&Students, dedicata esclusivamente agli studenti. Inoltre, il festival ha presentato due Lungometraggi sul tema dell’acqua, due Anteprime assolute, quattro film di denuncia per la sezione fuori concorso Fratello Mare, Amico Lago, Caro Fiume e due video musicali sul tema dell’acqua. Grande successo ha quindi ottenuto il workshop su come filmare con uno smartphone, tenuto dal prof. Francesco Crispino. Inoltre, da quest’anno è iniziata una collaborazione con MEDICINEMA Italia Onlus che ha proposto presso le sale cinema dell’Ospedale Niguarda di Milano e del Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma, una selezione dei corti ad una Giuria speciale composta da pazienti, medici, infermieri e volontari che ha espresso la propria preferenza al corto che riterrà più meritevole.

La giuria che ha premiato i cortometraggi in concorso è composta dallo scrittore e sceneggiatore Antonio Manzini, l’attore Beppe Convertini, il saggista, scrittore e regista Luca Raffaelli, l’attrice Chiara Francini, il regista Mimmo Calopresti, l’esploratore e fotografo subacqueo Alberto Luca Recchi, l’attore Lorenzo Flaherty, l’imprenditore e designer Marco Colasanti, vice Presidente per l’Italia della Fondazione Principe Alberto II di Monaco, lo psicologo, criminologo e scrittore Ruben Sharif De Luca, l’artista Cristiana Pedersoli, Hélène El Missouri, della Fondazione Prince Albert II de Monaco e Rosalba Giugni, presidente di Marevivo.

PREMIO SORELLA AQUA – MIGLIOR CORTO

“A piscina de Caique”

di Raphael Gustavo Da Silva

(BRASILE – PORTOGALLO – 15’)

MOTIVAZIONE

Per aver narrato l’ambiente esterno e l’ambiente interiore mediante una piccola, grande storia di amicizia e di educazione familiare. Per la forza dei dialoghi semplici ed efficaci che contribuiscono, tra dramma e divertimento, al racconto di una giornata qualunque.

PREMIO SORELLA AQUA – MIGLIOR CORTINO

“Una favola per la natura”

di Stefano De Felici

(ITALIA – 1’50”)

MOTIVAZIONE

Per averci mostrato mediante una bella fiaba che un altro mondo è possibile. Per la dolcezza delle immagini che raccontano con intuito e leggerezza l’ambiente da salvaguardare e in cui vivono spensierati tutti i suoi abitanti.

MENZIONE SPECIALE AQUA&AMBIENTE

“Di chi è la terra?”
di Daniela Giordano

(ITALIA – 15’)

MOTIVAZIONE:

Per aver narrato con grande lucidità la cultura del consumismo e del profitto, travestita da interessi green e politicamente corretti. Per aver provato a tracciare una direzione con l’ausilio di immagini divertenti e irriverenti, sapientemente ancorate alla contemporaneità.

AQUA&ISOLA ex-aequo

“Weather Report”

Di Paul Murphy

(IRLANDA – 5’)

MOTIVAZIONE

Per aver raccontato attraverso una sapiente regia la storia vera di un guardiano del faro, sottolineando con un’ottima fotografia il contesto esterno e la vita quotidiana, con lo sguardo puntato sul mare d’Irlanda alla vigilia dello sbarco in Normandia.

“L’isola delle tartarughe”

di Monica Francesca Blasi

(Italia – 3’)

MOTIVAZIONE

Per aver mostrato i padroni del mare delle Isole Eolie tra bellezza e difficoltà, sottolineando attraverso un buon mix di cronaca e poesia la vita delle tartarughe marine sotto l’occhio attento dei vulcani.

AQUA&ANIMATION

“La Tierra en mis manos”

di Nicolàs Conte

(ARGENTINA – 4’30”)

MOTIVAZIONE

Per la semplicità con cui affronta il tema degli sprechi d’acqua e per l’utilizzo di una animazione che, mediante colori e movimenti ragionati, ci porta sulla strada di un consumo sostenibile delle risorse.

AQUA&THRILLER

“Hiperion”

di Rubén Jiménez Sanz

(SPAGNA – 17 minuti)

MOTIVAZIONE

Per aver realizzato un thriller irriverente che pur riservando momenti di suspense, regala anche qualche attimo di ilarità in mare aperto.

AQUA&STUDENTS

“NO CIG BUTTUS” (3 MINUTI)

di Istituto Superiore Galilei (Mirandola)

(ITALIA 2017)

MOTIVAZIONE

Per aver realizzato un film breve in cui l’animazione non è rappresentata da effetti speciali ma da un uso consapevole della scrittura per immagini.

Il progetto beneficia del sostegno della Fondazione Prince Albert II de Monaco e dell’Associazione italiana della Fondazione Prince Albert II de Monaco Onlus. Con il Patrocinio di: Unesco – Commissione Nazionale Italiana, WWAP Risorse idriche mondiali, Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, C.O.N.I. – Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Consolato Onorario del Principato di Monaco a Firenze, Unimed – Mediterranean Universities Union, Medicinema Italia Onlus, Nuovo Imaie. Con il supporto di Roma Lazio Film Commission. Main Sponsor: Damast. Sponsor: Acqua Filette, Centro Sperimentale di Cinematografia. Partner: Michelangelo Gioielli, Ancim – Associazione nazionale comuni isole minori, Acquasmart srl, Marina Corazziari. Technical Partner: Aquaniene, Artemare. Media Partner: Coming Soon, Freetime Excellence Lifestyle, Canale Energia. Sostenitori: Marevivo, Fondazione Sorella Natura, Assonautica Italiana, Assonautica Acque interne Lazio e Tevere, Ostia Autumn School – VI Edizione.

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com

AQUA FILM FESTIVAL QUARTA EDIZIONE

Si terrà a Roma, presso la Casa del Cinema, l’11, 12 e 13 aprile 2019 la quarta edizione di Aqua Film Festival, il primo festival di cinema internazionale con cortometraggi, incontri e workshop, eventi speciali dedicati al tema dell’acqua, ideato e diretto da Eleonora Vallone, attrice, giornalista ed esperta di metodiche d’acqua. Una valorizzazione dell’acqua che non è solo artistica e legata alla sua bellezza, ma è anche lanciata, come si propone il Premio Fratello Mare, a denunciare problemi e disastri legati alla poca attenzione al mondo dell’acqua, dai problemi legati ai dissesti idrogeologici all’inquinamento di mari, oceani e corsi d’acqua. Tra gli ospiti del festival, il regista Francesco Crispino, docente di Filmmaking all’Università Roma Tre, che curerà un workshop su come realizzare film con un cellulare, le cui iscrizioni sono aperte per 64 posti totali.

La Giuria assegnerà il PREMIO SORELLA AQUA per il Miglior Corto e il PREMIO SORELLA AQUA per il Miglior Cortino.

Saranno, inoltre, previste cinque Menzioni Speciali Trasversali che andranno ai corti o cortini girati anche da smartphone che meglio interpretano i seguenti sottotemi del Festival: Menzione speciale AQUA & AMBIENTE – miglior documentario: il vincitore riceverà, oltre al riconoscimento da parte del festival, anche l’ambito premio offerto e patrocinato dalla Fondazione del Principe Alberto II di Monaco, sempre molto attento alla ecosostenibilità e alla difesa degli Oceani. La Menzione andrà al corto o cortino di genere documentaristico che meglio ha saputo descrivere l’importanza dell’acqua e della sua salute ai fini della tutela e del rispetto dell’Ambiente. Da questa edizione è inoltre istituita la sezione AQUA & THRILLER, aperta a corti o cortini di genere giallo, poliziesco o thriller, che attraverso l’utilizzo dell’acqua esprimano al meglio questa tematica. Durante l’edizione di Aqua Film Festival 2019, verranno, inoltre, annunciati i vincitori del nuovo concorso parallelo a quello ufficiale dedicato a scuole ed università Nazionali ed Internazionali, denominato AQUA & STUDENTS.

Il festival ha istituito la sezione fuori concorso “FRATELLO MARE ”, organizzata a scopo benefico dai volontari dell’associazione UNIVERSI AQUA aperta a filmati corti o cortini realizzati con smartphone che denuncino, con reportage anche di pochi secondi o minuti, qualsiasi tipo di attività irresponsabile che provoca inquinamento del mare, dei fiumi o dei laghi. Per l’iscrizione al bando, che scade il 4 marzo 2019: www.aquafilmfestival.org/il-concorso/bando-e-regolamento

Il festival è realizzato con il patrocinio e sostegno di: UNESCO – COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA, con il supporto di WWAP UNESCO; con il patrocinio di: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; FONDATION PRINCE ALBERT II DE MONACO; FONDAZIONE PRINCIPE ALBERTO II DI MONACO ITALIA; CONSOLATO ONORARIO DEL PRINCIPATO DI MONACO A FIRENZE; CONI; UNIMED – MEDITERRANEAN UNIVERSITIES UNION; Sponsor: CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA; MICHELANGELO GIOIELLI. Partner: ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ISOLE MINORI; MARINA CORAZZIARI. Technical partner: AQUANIENE. Media Partner: COMING SOON; FREETIME EXCELLENCE LIFESTYLE. Sostenitori: OSTIA AUTUMN SCHOOL, IV EDIZIONE.

Per maggiori informazioni:
www.aquafilmfestival.org

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com