IL CINECIRCOLO ROMANO RIPRENDE LA SUA ATTIVITA’ POST COVID

 

Il Cinecircolo Romano, dopo la interruzione forzata a causa del Covid19, riprende la sua attività e completa la sua programmazione annuale presso il Cinema Caravaggio di via Paisiello 24, a cominciare da martedì 16 e mercoledì 17 giugno con “Domani e’ un altro giorno”, di Simone Spada, con due monumentali interpretazioni di Valerio Mastandrea e Marco Giallini. Come sempre ogni film di programma viene proiettato 6 volte, tre volte il martedì e tre volte il mercoledì, con orari di inizio proiezione alle ore 16.00, alle ore 18.45 ed alle ore 21.15, per entrambe le giornate. Le proiezioni sono riservate ai Soci, con obbligo di prenotazione a causa delle norme anticoivd19 a partire dalle ore 9 precise del lunedì che precede le proiezioni, via email a segreteria@cinecircoloromano.it oppure telefonica 375/5752711. Le proiezioni si protrarranno fino alla fine di Luglio e riprenderanno l’8 e 9 settembre, per concludersi alla fine di settembre. Dal 12 al 14 Ottobre sarà recuperato anche il PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME che si doveva svolgere a metà marzo e che propone le migliori, imperdibili 10 opere prime del cinema italiano del 2019. Segnaliamo che da questo anno il Cinecircolo Romano ha concluso una collaborazione culturale di altissimo valore con il Sindacato Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), i cui membri del direttivo verranno a commentare alcuni dei film in programma. Ed in particolare interverranno alla fine della proiezione del martedì che inizia alle ore 16.00 (e quindi circa alla ore 18) i seguenti prestigiosi critici che proporranno la loro lettura e risponderanno alle eventuali curiosità del pubblico, in un dibattito che sarà moderato da Catello Masullo, membro SNCCI e presidente del Cinecircolo Romano :

1) 23 giugno (ore 18 circa) Patrizia Pistagnesi parlerà di “Martin Eden” di Pietro Marcello

2) 30 giugno (ore 18 circa) Francesco Crispino parlerà di “La Favorita” di Yorgos Lanthimos

3) 22 settembre (ore 18 circa) Claver Salizzato parlerà di “Judy” di Rupert Goold

Pubblicato da redazione

ANIMIAMOCI

 

Sono stati annunciati i 5 progetti vincitori di ANIMIAMOCI, il contest di corti d’animazione ideato da Videocittà, con Rai Ragazzi e ANICA e con la collaborazione di Cartoon Italia e ASIFA Italia. From Afar – di Angela Conigliaro e Matteo Raimondi: Il corto, che utilizza l’animazione 2D, suscita profonde riflessioni sul superamento degli ostacoli in modo divertente e inaspettato. Solo un salto – Doriana Pompili”: l’autore, giovanissima, ha progettato il suo corto con animazione 3D e narra la storia di una foglia che si stacca dall’albero dove ha trascorso tutta la sua vita, ispirando un profondo messaggio di cogliere nella difficoltà o nella “fine” di un percorso, l’inizio di una nuova avventura. Bisogno – Matteo Zallocco: il corto utilizza una progettazione tecnica molto ambiziosa, con un’animazione in stop motion: è una storia attuale, capace di raccontare il presente con un’idea originale e di cogliere i cambiamenti che la pandemia ha portato con sé. Il custode del vento – Francesco Filippini: un progetto definito dalla giuria “poetico” con un mondo immaginario adatto ai bambini: Il custode del vento si lascia intenerire da un piccolo uccello e piano piano smussa il suo carattere per aprirsi all’accettazione e alla comprensione del prossimo. Che meraviglia – Milena Tipaldo: un progetto semplice, originale e fantasioso, con animazione in 2D, Stop-motion e pixillation: racconta la capacità di trasformare, in momenti di difficoltà ed eccezionali, in qualcosa di straordinario ciò che nella vita di tutti i giorni non sorprende e meraviglia più. Il concorso era rivolto a giovani autori che hanno avuto il delicato e, al tempo stesso, stimolante compito di ideare e proporre progetti originali e inediti per la realizzazione di corti d’animazione che raccontassero questo eccezionale periodo che stiamo vivendo e che esprimessero le emozioni vissute in chiave creativa e positiva, con nuove chiavi di riflessione sul presente. Il contest ha coinvolto il nostro Paese nella sua interezza: in un mese sono stati presentati ben 52 progetti da creativi provenienti da ogni parte di Italia, alcuni dei quali anche molto giovani. La giuria che ha selezionato i corti vincitori era composta da professionisti dell’audiovisivo e dell’animazione indicati da Videocittà, Rai Ragazzi, ANICA, Cartoon Italia e ASIFA Italia. Cartoon Italia e ASIFA Italia, tramite i propri associati, forniranno tutoraggio artistico e organizzativo per la realizzazione dei progetti vincitori. I corti d’animazione saranno trasmessi in onda su Rai Ragazzi e saranno presentati durante l’edizione 2020 di Videocittà. Sui siti di Videocittà, ANICA, Rai Ragazzi, Cartoon Italia e ASIFA Italia sarà pubblicata la graduatoria di tutti i progetti presentati con le relative votazioni.

Pubblicato da redazione

I FESTIVAL DI FUMETTO INSIEME PER GUARDARE AVANTI

 

Per la prima volta i Festival di Fumetto si uniscono e chiedono al Governo l’adozione di misure straordinarie a sostegno delle manifestazioni culturali escluse dal Fondo Cultura. Quando si parla di fumetto si parla di cultura e si parla anche di editoria, industria, imprenditoria, artigianalità, creatività, professionalità, filiera. I più importanti festival dedicati alla nona arte uniscono oggi le loro forze con l’obiettivo di far riconoscere il valore culturale dei fumetti e di tutto il mondo che vi gravita attorno, per promuovere il linguaggio fumettistico e stabilire un dialogo duraturo e proficuo con le Istituzioni.

L’Emergenza Covid-19 ha messo a dura prova tutti i comparti economici e produttivi del Paese. Il settore che sembra più lontano dalla previsione di una ripresa, e ancora privo di politiche per la sua tutela e sviluppo, è proprio quello degli eventi, in particolare quello degli eventi dinamici, ovvero delle manifestazioni affollate – come i festival – che si alimentano principalmente della specificità aggregativa degli assembramenti; l’attuale emergenza sanitaria e le misure di contenimento a breve termine aprono pochi spiragli di possibilità organizzative.

Le perdite economiche subite dai festival di fumetto italiani nel 2020 sono un dato già evidente, determinate come sono da: mancata vendita dei biglietti, mancato introito di contributi e sponsorizzazioni, mancati emolumenti a dipendenti e professionisti che a vario titolo collaborano con le strutture organizzative, mancato supporto al volontariato fondamentale nella realizzazione della maggior parte degli eventi culturali. Ecco perché le manifestazioni più importanti d’Italia richiedono misure urgenti, puntuali e dedicate, e auspicano un dialogo con le Istituzioni preposte ad affrontare l’impatto economico della pandemia nei diversi settori dell’economia e della cultura.

Le azioni da porre in essere dovrebbero contenere l’impatto dell’emergenza sanitaria su una filiera apparentemente ‘invisibile’ che, tuttavia, contribuisce allo sviluppo dei territori e continua a dare lustro all’Italia nel panorama delle industrie culturali creative internazionali, così come lo fanno le industrie delle arti visive (cinema e teatro, infatti, sono stati esplicitamente considerati nel testo che riguarda il Fondo Cultura del Decreto Rilancio).

Questo appello è sottoscritto da ARF! Festival (Roma), Be Comics! (Padova), B-Geek (Bari), BilBOlBul (Bologna), Cesena Comics & Stories, COMICON (Napoli), Etna Comics (Catania), Lanciano nel Fumetto, Le Strade del Paesaggio (Cosenza), Lucca Comics & Games, Lucca Collezionando, Mostra Mercato del Fumetto ANAFI (Reggio Emilia), Palermo Comic Convention, Pescara Comix & Games, Rapalloonia! Mostra Internazionale dei Cartoonists (Rapallo), Riminicomix, San Beach Comix (San Benedetto del Tronto), TCBF Treviso Comic Book Festival, Teramo Comix, Tiferno Comics (Città di Castello), Torino Comics, Varchi Comics (Montevarchi), Venezia Comics, 23 manifestazioni di respiro nazionale e internazionale, con un bagaglio storico importante, ben radicate nei propri territori, in dialogo con amministrazioni locali, nazionali ed europee, che ogni anno offrono una pluralità di eventi capaci di attirare un pubblico numeroso ed eterogeneo, che va oltre il milione di presenze con un indotto economico e una ricaduta sui territori intorno ai trecento milioni di euro.

Come i festival di approfondimento culturale, o come quelli dedicati al cinema, al teatro e alla musica, i festival dedicati al fumetto rappresentano dunque una realtà solida e strutturata in Italia, un insieme di appuntamenti che durante l’anno contribuisce a comporre un fitto calendario di iniziative culturali, editoriali e commerciali, occasioni significative e uniche per frequentare determinati luoghi o scoprirli proprio grazie a specifici programmi di eventi.

In questo senso, i festival di fumetto non sono assimilabili solo a fiere o a eventi collaterali: sono vere e proprie piattaforme culturali in grado di attirare energie creative, aggregare operatori commerciali e pubblico (un pubblico variegato e trasversale composto da famiglie, ragazzi, studenti,

appassionati, turisti). Sono peraltro soggetti essenziali allo sviluppo socio-economico delle città, delle regioni e dell’intero sistema dell’industria culturale in Italia.

Trascurarli significherebbe vanificare investimenti pluriennali, annientare i risultati raggiunti sino ad oggi e danneggiare irreversibilmente una filiera produttiva, con il rischio di impoverire uno degli asset creativi che contraddistinguono il nostro Paese. Un patrimonio di manifestazioni al servizio della valorizzazione di un linguaggio e di un settore produttivo di cui l’Italia è da tempo uno dei leader mondiali, e primo produttore europeo per numero di titoli all’anno. Un patrimonio festivaliero che intende riaffermare la propria capacità di guardare avanti, sollecitando le Istituzioni a difenderla e sostenerla nella fase di complessa ricostruzione che attende tutta la filiera.

Pubblicato da redazione

FENIX ENTERTAINMENT IN ESCLUSIVA SU CHILI

 

Non solo prime visioni e grandi titoli contemporanei, su CHILI anche documentari e film d’animazione. A fianco delle grandi uscite in prima visione e dei blockbusters, la piattaforma streaming CHILI continua a offrire grande qualità con titoli inediti, grazie alla partnership esclusiva con Fenix Entertainment. Disponibili infatti, da oggi sulla piattaforma il documentario Resilienza di Paolo Ruffini, il film d’animazione Bilal di Khurram H. Alavi e il docufilm Redemptio di Fabio Cillia. Si tratta dei primi titoli selezionati, molti ne arriveranno nelle prossime settimane.

Resilienza, di Paolo Ruffini:

Resilienza è un documentario ispirato alla storia di Alessandro Cavallini, che se ne è andato a soli 14 anni, vittima di un gravissimo tumore pediatrico. Partendo dal concetto di Resilienza, ossia la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici e di riorganizzare la propria vita dinanzi alle difficoltà, Paolo Ruffini utilizza il filtro narrativo di una leggerezza attenta e disincantata per raccontare il talento di Alessandro e non la sua malattia, la sua straordinaria capacità di trovare la bellezza di un giorno qualunque e di trasformare il limite in opportunità.

Bilal, di Khurram H. Alavi – Ayman Jamal:

Il film di animazione Bilal racconta una storia straordinaria ispirata all’eroe africano “Bilal”, nel percorso che lo porta ad essere, da oppositore coraggioso degli oppressori, a nobile leader e ispiratore delle generazioni a venire. è un racconto di formazione. Una storia di fede, speranza e scoperta di sé e racconta come si può trovare la propria voce interiore spezzando le catene che non si portano ai polsi, ma attorno al cuore! Racconta di come si impara l’onore e il rispetto per se stessi e per coloro che ci circondano: quale migliore messaggio di questo potrebbe esserci per il mondo d’oggi?

La straordinaria colonna sonora del film è realizzata da Atli Orvarsson, musicista islandese di fama mondiale, che ha realizzato colonne sonore di numerosi capolavori hollywoodiani come I pirati dei caraibi, Angeli e demoni e molti altri.

Redemptio, di Fabio Cillia:

Redemptio è un docufilm che mostra la vita di sette detenuti all’interno della casa circondariale di Caltagirone, Sicilia. Il film racconta le loro paure, i loro errori, ma anche e soprattutto le speranze e il desiderio di redenzione dai propri peccati. Un viaggio attraverso la ricostruzione dei rispettivi reati commessi e le testimonianze autentiche ed intense di uomini che cercano di liberarsi del proprio incubo.

CHILI S.p.A. fondata nel giugno 2012 a Milano, è una realtà europea dell’intrattenimento digitale, attiva in Italia, UK, Polonia, Germania e Austria. Il servizio, offre, senza abbonamento, tutte le Prime Visioni, un catalogo digitale di migliaia di film e serie TV, DVD, Blu-Ray e il merchandise ufficiale delle Major. E’ fruibile da Smart TV, lettori Blu-Ray, PC, tablet e smartphone ( www.chili.com ).

Per informazioni: PRESS CONTACT CHILI SPA

Guido Zucchini Solimei (External & Institutional Relation Director) – Email: press.chili@chili.com

Fenix Entertainment Spa- Bio

Fenix Entertainment è un’azienda giovane e dinamica che rivolge la sua meticolosa attenzione al mondo dell’industria discografica e video-cinematografica, con un approccio originale, personalizzato ed innovativo. La Società, fondata a fine 2016, nasce dall’idea di Riccardo Di Pasquale, ex manager di banca d’affari e grandi gestioni patrimoniali, Matteo Di Pasquale, manager esperto di organizzazione, processi e gestione delle risorse umane e l’attrice cine-televisiva Roberta Giarrusso: una combinazione di competenze diverse al servizio di un’unica passione. La Fenix Entertainment punta alla ricerca e allo sviluppo di progetti d’eccellenza nel mercato nazionale ed internazionale. Ha come advisor Tino Silvestri, ex General Manager di Warner Music Italia e si avvale della collaborazione di accreditati professionisti del mondo dello spettacolo. L’azienda sin dalla sua nascita produce film, lungometraggi, cortometraggi, documentari, serie tv, docu-film e colonne sonore. Le ultime produzioni hanno fatto incetta di premi: il docu-film di Diva!, presentato in selezione ufficiale Fuori-Concorso alla 74esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, ha vinto il Nastro d’Argento Miglior Docufilm; La lucida follia di Marco Ferreri, anch’esso presentato a Venezia lo stesso anno, ha vinto il David di Donatello Miglior Documentario e il Nastro D’argento DOC. L’anno successivo è stata la volta del docufilm Up & Down – Un film normale, presentato e premiato a Venezia ’75 nell’ambito del Premio Kineo, presentato poi a Roma in Alice nella città e premiato con il Nastro d’Argento Migliore DOC: Selezione speciale per l’attenzione al sociale. In campo cinematografico la Fenix ha appena terminato la realizzazione e sta lavorando al lancio di Burraco fatale, una commedia con un cast femminile d’eccezione tra cui: Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Caterina Guzzanti e Paola Minaccioni; e dell’opera prima di Daniele Falleri Dietro la notte, con Stefania Rocca, Fortunato Cerlino e Roberta Giarrusso

Pubblicato da redazione

ABBIAMO FATTO 25 ANNI: ANNULLATO IL TOUR DI FICARRA E PICONE

 

Le date del tour “Abbiamo fatto… 25 anni” di Ficarra e Picone non possono essere confermate in ragione della situazione dell’emergenza sanitaria in atto e alla luce delle relative disposizioni governative.

Poiché non sarà possibile riprogrammare nel breve periodo l’intero tour, si è purtroppo proceduto all’annullamento di tutte le date.

”Siamo molto dispiaciuti – dicono Ficarra e Picone – ma speriamo quanto prima di ricollocare questa tournée che abbiamo fortemente voluto“

A seguire l’elenco completo delle date cancellate:

2-3 maggio – La Spezia – Teatro Civico

6 -8 maggio – Mantova – Teatro Sociale

10 maggio – Saint Vincent – Palais

12 -13 maggio – Trento – Teatro Sociale

16-17 maggio – Ferrara – Teatro Comunale

19 maggio – Biella – Teatro Odeon

22-23 maggio – Assisi – Teatro Lyrick

26-27 maggio – Senigallia – Teatro La Fenice

6-7-9-10-12-13-14- 16-17-19-20-21 giugno – Palermo – Teatro di Verdura

6 luglio – Stupinigi – Palazzina di Caccia

9 luglio – Benevento – Teatro Romano

11 luglio – Palmanova – Piazza Grande

18 luglio – Cervia – Piazza Garibaldi

22 luglio – Verona – Arena

24 luglio – Pescara – Teatro D’annunzio

25 luglio – Barletta – Fossato del Castello

26 luglio – Lecce – Pala Live

28 luglio – Soverato – Summer Arena

31 luglio 1 – 2 agosto Taormina – Teatro Antico

11- 12 settembre – Genova – Teatro Carlo Felice

15 – 16 settembre – Bologna – Teatro delle Celebrazioni

22 – 23-25-26-27 settembre – Roma – Teatro Brancaccio

6 – 7 ottobre – Napoli – Teatro Augusteo

20 – 21 ottobre – Firenze – Teatro Verdi

3 – 4 -6-7-8 novembre – Milano – Teatro della Luna

I biglietti acquistati saranno convertiti in voucher di pari importo ai sensi del DL 34/2020 ed i voucher così emessi potranno essere utilizzati per l’acquisto di biglietti all’interno di tutti i futuri spettacoli della Friends & Partners entro i successivi 18 mesi. La Friends & Partners, a richiesta pervenuta entro i 60 giorni antecedenti la scadenza del diciottesimo mese, per favorire lo spettatore, prolungherà la durata del voucher di ulteriori 180 giorni. Per gli spettacoli della tournée programmati dopo il 30.9.2020, lo spettatore che non volesse chiedere un voucher potrà richiedere il rimborso economico.

Le modalità operative e gestionali per richiedere il voucher sono consultabili su friendsandpartners.it/eventi-rinviati-e-annullati/

Pubblicato da redazione

Su Prime Video i film della GA&A Production

 

Escono su Prime Video numerosi film e documentari prodotti e distribuiti dalla GA&A Production di Gioia Avvantaggiato. Titoli variegati e per tutti i gusti, che spaziano dal documentario musicale a quello scientifico, dal lungometraggio di avventura alla commedia romantica. Un ampio ventaglio di scelte che continuerà per tutto il mese di giugno con altre uscite. Dal 17 maggio scorso su Prime Video è disponibile il lungometraggio Ragnarock, film avventuroso norvegese diretto da Mikkel Brænne Sandemose e interpretato da Pål Sverre Hagen, Nicolai Cleve Broch e Bjørn Sundquist, la storia di uno stralunato archeologo ossessionato da una strana iscrizione su nave vichinga a cui ha dedicato tutta la sua ricerca: è convinto che queste rune, se ben decifrate, possano condurlo ad un tesoro e svelare il mistero di Ragnarok. Dal 25 maggio è disponibile Leonardo: l’uomo che salvò la scienza, di Mark Daniels, prodotto da GA&A Production in coproduzione con Program33/France Télévisions, Thirteen Productions LLC per WNET e SBS-TV Australia, che racconta il Leonardo Da Vinci inventore, con le oltre 6mila pagine di appunti e disegni con progetti di macchine semoventi, armi innovative, strumenti rivoluzionari e architetture audaci. I ricercatori hanno scoperto, in manoscritti ancora più antichi, disegni e trattati che precorrono molte delle invenzioni attribuite a Leonardo, che, se ha guardato al lavoro di altri, è stato solo per imparare, trasformare, migliorare e trasmettere la sua conoscenza ai posteri, come un prezioso dono.

Sempre dal 25 maggio si passa alla musica con When you’re strange, di Tom DiCillo, primo film documentario che ripercorre la storia dei Doors, e in particolare quella di Jim Morrison, dal suo incontro con il tastierista Ray Manzarek nei corridoi della UCLA, fino alla sua morte tragica avvenuta a Parigi nel 1971. Il tutto con la voce narrante di Morgan nella versione italiana, immagini inedite e private della band, che ripercorrono il lavoro in studio di registrazione, gli incontri con i fan e i concerti, sul palco e dietro le quinte e la produzione poetica, gli eccessi e la complessa personalità di Morrison.

Il 31 maggio è la volta di Once upon a date – E vissero felici e contenti, commedia romantica di Lee Friedlander, con Katrina Bowden, Titus Makin Jr. e Francia Raisa. La storia di due fratelli che lavorano nella grande compagnia edile del padre che ha acquistato una serie di lotti a Los Angeles con il progetto di costruire un hotel. Manca solo un lotto, quello del teatro “E vissero felici e contenti”, gestito da Tiffany, che scrive spettacoli per bambini. Frank manda a Los Angeles il figlio Josh, molto abile negli affari, e il fratello Anthony perché impari il mestiere. Ma l’amore è dietro l’angolo…

Il 1 giugno esce Lost in Florence – Un’estate a Firenze, commedia romantica ambientata nel capoluogo toscano, diretta da Evan Oppenheimer e interpretata da Alessandra Mastronardi, Alessandro Preziosi, Marco Bonini, Brett Dalton e Stana Katic. Il film racconta di Eric, giocatore di football americano, in visita dalla cugina a Firenze insieme alla sua ragazza. Qui decide farle la proposta di matrimonio, ma Colleen rifiuta. Preso dallo sconforto, Eric decide di rimanere in Italia. Insieme al marito della cugina scoprirà il mondo del calcio storico fiorentino.

La programmazione continua per tutto giugno con altre anteprime. Tra queste, il documentario Cold Case Hammarskjold diretto da Mads Brügger (Danimarca/Norvegia/Svezia/Belgio), vincitore del Premio per la Miglior Regia di Documentario al Sundance e finalista al Lux Prize 2019 del Parlamento Europeo, provocatoria investigazione sulla morte avvenuta nel 1961 del Segretario Generale delle Nazioni Unite, lo svedese Dag Hammarskjöld.

LA PRODUZIONE – GA&A PRODUCTIONS

Da 29 anni nel panorama cinematografico e televisivo internazionale, la GA&A Productions combina l’attività di produzione e distribuzione su scala nazionale ed estera. Specializzata nel factual, spazia tra i tanti topic dell’attualità, della storia e delle scienze, dal current affair all’entertainment, dalle produzioni seriali al documentario di creazione per la sala. Tra i film prodotti con partner stranieri: “LEONARDO: L’UOMO CHE SALVÒ LA SCIENZA” per Thirteen Productions/WNET, France 5/Program 33, SBS; per emittenti italiane “WORKTROTTER” (12 x 30’) per RAI 4.

Per maggiori informazioni
www.gaea.it

Pubblicato da redazione

“Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità”

 

Dal 21 maggio 2020 al 30 giugno sarà disponibile su Youtube per le scuole, famiglie e per chiunque voglia fare una riflessione sulla diversità una versione gratuita open source di 30 minuti del film “Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità”, autoprodotto e diretto dall’attrice e regista Sabrina Paravicini e da suo figlio Nino Monteleone, un bambino di dodici anni a cui è stato diagnosticato a due anni e mezzo una sindrome autistica. Premiato con una menzione speciale per il cinema sociale ai Nastri D’Argento Documentari 2019, “Be Kind” e al Taormina Film Fest, con una menzione speciale della giuria. Un viaggio fisico, emozionale e spirituale, Nino incontra persone che come lui hanno fatto della loro diversità un punto di forza, un valore aggiunto. La presenza dello scrittore Roberto Saviano, l’attore Fortunato Cerlino e dell’astronauta Samantha Cristoforetti si alterna a tante altre vicende che compongono un grande racconto a lieto fine: un racconto che parla di limiti superati, di speranza, di sperimentazioni, di gentilezza e di felicità possibile per tutti.

Qui il link della versione open source: https://youtu.be/ddOvl2vEYow

Supportato da Gucci, da sempre attivo nella sensibilizzazione verso tematiche come diversity inclusione, questo progetto farà parte di Gucci Equilibrium: non solo un programma, ma una vera e propria piattaforma il cui obiettivo, oggi, è quello di raccontare come strategia e progetti sulla sostenibilità possano essere integrati, ispirandosi a una “Culture of Purpose”.

Nino Monteleone è co-regista insieme a sua madre di BE KIND, ha dodici anni e a oggi è il più giovane regista italiano iscritto ufficialmente alla SIAE.

Pubblicato da redazione

IL CINEMA AD APRILE

 

Gentili lettori de ILPAREREDELLINGEGNERE. Dal mese di settembre 2019 la  informazione cinematografica del il parere dell’ingegnere si trasferisce sulla testata QUI CINEMA online, edita dal Cinecircolo Romano, che mi onoro di presiedere, al seguente link: https://www.cinecircoloromano.it/qui-cinema . QUI CINEMA viene aggiornato quotidianamente con comunicati e notizie di cinema al 100%. E’ già stato pubblicato un numero speciale monografico interamente dedicato alla Mostra di Venezia, al seguente link: https://www.cinecircoloromano.it/category/qui-cinema-mostra-di-venezia-2019/ ed un numero speciale monografico interamente dedicato alla Festa del Cinema di Roma, al seguente link :  https://www.cinecircoloromano.it/category/qui-cinema-festa-cinema-di-roma-2019/ – Vi segnaliamo che sul numero di aprile di QUI CINEMA online: https://www.cinecircoloromano.it/category/qui-cinema-aprile-2020 è possibile trovare i seguenti articoli, comunicati, recensioni cinematografiche:

Pubblicato da redazione

COme VIte Distanti

Nella stessa settimana in cui ARF! il Festival del Fumetto di Roma a causa dell’emergenza Coronavirus annuncia la “sospensione in data da destinarsi” della propria VI edizione programmata il prossimo maggio – (perché, come sottolineano gli organizzatori, «ARF! è una grande festa e aspetteremo il momento giusto in cui la faremo tutti insieme. Più di prima. Più di sempre.») – grazie alla copie pre-ordinate del libro COme VIte Distanti, a una decina di giorni dal lancio dell’iniziativa ARF!, PressUP e tutte le autrici e gli autori coinvolti hanno donato i primi 10.000 euro all’Ospedale Spallanzani di Roma. Partner fondamentale dell’intera iniziativa benefica è proprio PressUP, tech company italiana che offre l’eccellenza nel campo della stampa on-line, che stamperà il libro a titolo gratuito: «Noi di PressUP – ha dichiarato Vincenzo Cirimele, founder & CEO – siamo davvero felici di partecipare attivamente al progetto Come Vite Distanti ideato da ARF!, realtà con la quale abbiamo stretto una splendida partnership nel corso degli ultimi anni. Crediamo molto in questa iniziativa che ha riunito i grandi del Fumetto per aiutare concretamente chi combatte il Covid-19» . Dopo l’apertura della danze ad opera di Gipi (tav. 1) e le prime tavole di Stefano Caselli (tav. 2), Giorgio Pontrelli (tav. 3), Gigi Cavenago (Tav. 4), Eleonora Antonioni (Tav. 5), Bruno Cannucciari (tav. 6), Giuseppe Palumbo (tav. 7), Francesco Guarnaccia (tav. 8), Stefano Simeone (tav. 9), Lorenza Di Sepio (tav. 10), Martoz (tav. 11), Giacomo Bevilacqua (tav. 12), Emiliano Mammucari (tav. 13), ai già annunciati Zerocalcare, Sio, Sara Pichelli, Francesco Artibani, Katja Centomo, Laura Scarpa, Werther Dell’Edera, Rita Petruccioli, Ratigher, LRNZ, Fumettibrutti, Mirka Andolfo, e Davide Toffolo e tantissimi altri, si sono aggiunte nel frattempo le firme altrettanto prestigiose di Manuele Fior, Zuzu, Maicol & Mirko, Matteo Scalera, Mario Alberti e Silvio Camboni, che pubblicano tutti regolarmente per le maggiori case editrici italiane quali Sergio Bonelli Editore, Disney, Bao Publishing, Coconino Press, Feltrinelli Comics. Oblomov, Tunué, Rizzoli Lizard, Shockdom e Panini Comics, fino a grandi editori stranieri come Marvel, DC Comics, Image, Glénat.

“Di fronte al prezioso compito che quotidianamente svolgono medici e ricercatori scientifici, soprattutto in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, noi fumettisti ci sentiamo spesso piccoli e impotenti. D’altronde il nostro lavoro è raccontare storie, non salvare vite. Ci siamo chiesti, quindi, se esisteva un modo per contribuire a essere utili – presto e concretamente – all’intera comunità. “COme VIte Distanti” è la nostra risposta a questo bisogno. La risposta del Fumetto Italiano.” ARF! Festival del Fumetto

In un momento in cui tutta l’Italia è ferma, i migliori fumettisti italiani si mobilitano da casa, a sostegno della raccolta fondi dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani e si uniscono per raccontare un’unica, grande storia. Ideatore e promotore dell’iniziativa è ARF! «Festival di Storie, Segni & Disegni», il Festival del Fumetto di Roma che seguirà, passo dopo passo, tutto il progetto, curandone il coordinamento editoriale, la comunicazione, la stampa del volume e il flusso delle donazioni.
COme VIte Distanti, che sta prendendo vita sul sito e sui canali social di ARF! Festival con la pubblicazione di una tavola al giorno per diventare a fine maggio un libro cartonato, è già preordinabile on-line alla pagina www.arfestival.it/covid, così che l’INTERO RICAVO venga donato sin da subito, vista l’urgenza del momento, all’Ospedale Spallanzani.
Il gesto solidale di un intero ambito professionale, unito alla volontà di continuare a intrattenere con una lettura quotidiana gratuita, resterà per sempre una testimonianza di questo momento storico e sociale così umanamente intenso e surreale.

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com

LA ONLUS MAREDOLCE PROMUOVE UNA RACCOLTA FONDI PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE

L’epidemia di Coronavirus oltre a mietere numerose vittime sta mettendo in seria difficoltà molte famiglie che si trovano nell’impossibilità di effettuare la spesa essenziale per vivere. Per cercare di far fronte a questa emergenza la MAREDOLCE ONLUS di Ficarra & Picone, Stefania Petyx e Pif, si fa promotrice di una raccolta fondi a beneficio di queste famiglie. Nella giornata di oggi la ONLUS ha provveduto all’acquisto di 756 BUONI DI SPESA SOLIDALE del valore di 50 euro ciascuno per un valore nominale di di 37.800 euro a fronte di un pagamento effettivo di 35 mila euro. Questo è stato possibile grazie alla disponibilità di tutti gli Hard Discount ed Eurospin di Palermo, che hanno compreso la situazione, applicando uno sconto sulla fornitura della spesa. A questa iniziativa si sono già uniti gli imprenditori palermitani Antonio Cancasci e il Gruppo Forello, e l’Associazione di Chef e Albergatori siciliani, Le Soste di Ulisse. Le famiglie realmente bisognose sono state individuate dalla CROCE ROSSA ITALIANA comitato di Palermo e da altre realtà di volontariato che agiscono sul territorio, che provvederanno altresì alla distribuzione tra qualche giorno dei BUONI DI SPESA SOLIDALE. “L’iniziativa parte da Palermo ma ci auguriamo di poterla estendere ad altre città siciliane”, commentano gli artisti impegnati nella Onlus. Il presidente del comitato CRI di Palermo, Laura Campione: “Ringrazio sentitamente la MAREDOLCE Onlus e quanti hanno partecipato, per la generosa donazione a supporto dell’attività di Croce Rossa nel fronteggiare l’emergenze Covid 19 per la città di Palermo. Con questa donazione, si verrà incontro alle numerose famiglie vulnerabili per il soddisfacimento dei bisogni primari in questo momento di profonda necessità.”

Tutti coloro i quali vogliono aderire, potranno effettuare le proprie donazioni sul conto della Maredolce ONLUS pesso Banca Etica:

IBAN IT09U0501804600000011532488

Biografia Maredolce

Fortemente voluta da Salvo Ficarra e Valentino Picone, la Onlus Maredolce nasce all’inizio del 2013, con l’intento di occuparsi di progetti benefici legati soprattutto ai minori. Alla Onlus si devono diverse iniziative di solidarietà portate a termine nel territorio siciliano. A ottobre 2019 Stefania Petyx e Pif hanno deciso di sposare la causa della Onlus e si aggiungono a Ficarra e Picone, con l’intento di rafforzare e sostenere la creazioni di nuovi progetti di beneficenza.

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com