LA STILISTA ELEONORA ALTAMORE SFILA AL “MODART E PREMIO MARGUTTA”

 

Venerdì 25 settembre 2020, alle ore 20.30 in via Margutta n. 102, la stilista Eleonora Altamore sfilerà durante la XXIII^ edizione dell’evento “ModArt e Premio Margutta”. La stilista Eleonora Altamore, che nel 2011 le era stato conferito il Premio ModArt, porterà in passerella “Pearl Dreams”, una tra le sue più preziose collezioni. Abiti di Alta Moda in voile, ricchi di pizzi, cristalli e perle. Tra cui il pregiatissimo e il fiore all’occhiello della collezione l’abito con 7mila perle. Insieme ad Eleonora Altamore sfilerà anche la stilista Regina Schrecker. Durante l’evento “ModArt”, in una serata ricca di arte e spettacolo, verrà conferito il “Premio Margutta”, rappresentato da una scultura realizzata dall’artista Angela Pellicanò.
Il Premio Margutta, marchio registrato, da sempre simbolo di creatività e fecondità intellettiva giunto alla sua XX^ edizione, è ideato da Giovanni Morabito. Sarà consegnato per il 2020: per la sezione intrattenimento/editoria a Dimensione Suono Roma; per la musica a Fiorella Mannoia, per il cinema all’attore Alessandro Preziosi, Laura Morante e Marcello Fonte; sezione gruppo musicale Negrita; per l’arte al Prof. Emmanuele Emanuele; per il giornalismo a Sabrina Giannini. L’evento è realizzato con il contributo della Fondazione Cultura e Arte, Presidente Onorario del Premio Margutta è il regista Gabriele Salvatores. L’evento “ModArt” è un confronto tra due filosofie artistiche, Moda e Arte. Sarà condotto da Valeria Oppenheimer. Durante la serata, si esibiranno dal vivo, le Black Sheeps. La sezione Arte, coordinata da Monogramma Arte Contemporanea di via Margutta 102, direttore artistico Giovanni Morabito, presenterà la performance ideata da Marcello Montalbano. Le acconciature ed il trucco delle modelle saranno curate da Marcello Montalbano Compagnia della Bellezza e Tina Chiera. La serata verrà trasmessa in diretta streaming sui canali Instagram: premio_margutta (https://www.instagram.com/premio_margutta/) e sulla pagina facebook Premio Margutta (https://www.facebook.com/viamarguttaroma).

Il Premio Margutta in passato è stato assegnato a personaggi illustri, fra gli altri : Pippo Baudo, Pupi Avati, Gabriele Salvatores, Stefano Dominella, Guillermo Mariotto, Vittoria Belvedere, Niccolò Fabi, Carlo Verdone, Gianni Floris, Zero – Assoluto, On. Walter Veltroni, Philippe Daverio, Santo Versace, Anna Falchi, Franco Di Mare, Isabella Bossi Fedrigotti, Andrea Monorchio, Veronica Maya, Claudio Santamaria, Alessandra Mastronardi, Michele Placido, Emmanuele Emanuele, Philip Rylands, Gianfranco Jannuzzo, Ercole Pellicanò, Eleonora Giorgi, Mara Venier, Antonio Catricalà, Vladimir Luxuria, Fiorello, Michele Santoro, Teresa de Sio, Roberto Pisoni, Milly Carlucci, Carlo Freccero,Primo Reggiani, Fondazione Sorelle Fontana, Roberto Alessi, Michelangelo Pistoletto, Cristina Comencini, Leo Gullotta, Maurizio Costanzo, Dario Fo, Asia Argento, Paolo Calabresi, Lino Banfi, Roberto Vecchioni, Michele La Ginestra, Rodolfo Laganà, Mara Giovanna Elmi, Adriano Aragozzini, Antonello Fassari, Mirkoeilcane, TooItaly, Gino Castaldo, Massimo Wertmuller, Marco Travaglio, Marina Rei, Debora Caprioglio, Francesca Reggiani, LEGGO, Pinella Passaro, Liliana Fratini Passi ed altri.

www.premiomargutta.com; www.altamoremoda.com.

Pubblicato da redazione

Gran Ballo Degli auguri a Carla Fracci con la Compagnia Nazionale di Danza Storica

 

In occasione del Conferimento della Cittadinanza Onoraria di Nepi all’icona indiscussa della Danza Carla Fracci, proprio nel giorno del suo compleanno, il “Festival Internazionale della Danza e delle Danze” diretto da Maria Pia Liotta, ha coinvolto la Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca per l’allestimento del “Gran Ballo degli Auguri a Carla Fracci”. “La Compagnia Nazionale di Danza Storica – ha affermato Nino Graziano Luca – ha avuto la gioia e l’onore di ballare molte volte al cospetto della divina Carla Fracci ma questa volta sarà un’occasione ancora più emozionante in quanto avremo l’occasione di celebrarla con i “Nobili” e le “Dame” della Compagnia Nazionale di Danza Storica in eleganti frac e preziosi abiti con crinolina che eseguiranno in suo onore meravigliose Quadriglie, Contraddanze, Mazurche, Polonaise, Regency Dance, tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume – come Il Gattopardo, Sissi, Orgoglio e Pregiudizio, Becoming Jane, Sette Spose per Sette Fratelli. Carla Fracci – ha detto ancora Nino Graziano Luca – è l’emblema più entusiasmante della danza per tutto quello che ha dato e darà a quest’arte fuori e dentro i più prestigiosi palcoscenici al mondo”.

Il “Gran Ballo degli Auguri a Carla Fracci” prevedera’ un codice espressivo per la messa in scena rispettoso delle norme anti-covid, reinterpretato dal M° Nino Graziano Luca che lo ha attinto dalla storia. I Maestri di Ballo infatti, in passato, in molti casi non potevano toccare le mani dei Principi, delle Principesse o più in generale dei Nobili, mentre insegnavano loro le danze. Il tocco delle mani era dunque sostituito da uno scambio del fazzoletto oppure dallo sguardo. Ed è a questo che ha pensato il M° Nino Graziano Luca proponendo, per primo al mondo in tempo di Coronavirus, un Metodo didattico ed artistico applicato alle coreografie danzabili senza l’uso delle mani, dall’immenso repertorio della Cnds.

Il GRAN BALLO DEGLI AUGURI a CARLA FRACCI è dunque frutto della passione intellettuale, dello slancio creativo e dell’accuratezza filologica delle ricerche di Nino Graziano Luca che plasma le indicazioni tratte dai testi dell’epoca in veri e propri capolavori del bello, facendole diventare patrimonio collettivo ed accessibile a tutti. Lo spettacolo, molto atteso per le suddette ragioni, voluto dalla Direzione del Festival Internazionale della Danza e delle Danze, sarà come sempre elegante, divertente ed emozionante anche per il repertorio musicale: da Strauss a Verdi, da Ziehrer a Delibes, da Purcell a Nino Rota.

La Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca arriva a Nepi dopo i successi di Schonbrunn a Vienna, del Teatro dell’Opera di Astraskhan in Russia, delle ultime due edizioni del Puccini Festival di Torre del Lago, dello Sferisterio per il Macerata Opera Festival, della Reggia di Caserta e del Gran Ballo dell’800 per il Re e la Regina della Malesia a Kuala Lumpur allestito anche per i Cavalieri di Malta nel Palazzo Storico di La Valletta, a Budapest ed al Teatro dell’Opera, Teatro Sociale di Como.

Pubblicato da redazione

COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA

 

La Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca non si è mai fermata, anche durante il lockdown è riuscita a restare un punto di riferimento per chi ama la danza ed in generale la cultura proponendo gratuitamente on line corsi di danza classica e ballo, lezioni di Storia della Danza e Storia della Moda, premi letterari e di pittura, con un’enorme partecipazione di appassionati da tutta Italia. Adesso, dopo il grande successo dello scorso anno, la Cnds torna al Gran Teatro Puccini di Torre del Lago, con il Gran Ballo dell’800 al 66° Festival Puccini, che sarà allestito sotto forma di Suite, sabato 8 Agosto 2020, prima della Madama Butterfly con Shoko Okada nel ruolo di Cio Cio San e la regia di Manu Lalli. A firmare la regia del Gran Ballo è Nino Graziano Luca. I “Nobili” e le “Dame” della Compagnia Nazionale di Danza Storica in eleganti frac e preziosi abiti con crinolina eseguiranno meravigliose Quadriglie, Contraddanze, Polonaise tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume – come Il Gattopardo, Sissi, Orgoglio e Pregiudizio, Becoming Jane – usando un codice espressivo per la messa in scena rispettoso delle norme anti-covid, reinterpretato dal M° Nino Graziano Luca che lo ha attinto dalla storia. “I Maestri di Ballo in passato -ha affermato il M° Nino Graziano Luca – in molti casi non potevano toccare le mani dei Principi, delle Principesse o più in generale dei Nobili, mentre insegnavano loro le danze, per ragioni di rispetto del lignaggio di questi Signori. Il tocco delle mani era dunque sostituito da uno scambio del fazzoletto oppure dallo sguardo”.

Ed è a questo che ha pensato Nino Graziano Luca proponendo, per primo al mondo in tempo di Coronavirus, un metodo didattico ed artistico fondato sullo sguardo, applicato alle coreografie danzabili senza l’uso delle mani e rispettoso dell’originale disegno coreico tramandato dai Manuali dei Maestri del tempo. Suite dal Gran Ballo dell’800 è dunque frutto della passione intellettuale, dello slancio creativo e dell’accuratezza filologica delle ricerche di Nino Graziano Luca che plasma le indicazioni tratte dai testi dell’epoca in veri e propri capolavori del bello, facendole diventare patrimonio collettivo ed accessibile a tutti. Lo spettacolo, molto atteso per le suddette ragioni, sarà come sempre elegante, divertente ed emozionante anche per il repertorio musicale: da Puccini a Verdi, da Strauss a Nino Rota, da Ziehrer a Purcell. La Compagnia Nazionale di Danza Storica ritorna per il secondo anno al Festival Puccini di Torre del Lago dopo i successi di Schonbrunn a Vienna, del Teatro dell’Opera di Astraskhan in Russia, dello Sferisterio per il Macerata Opera Festival, della Reggia di Caserta e del Gran Ballo dell’800 per il Re e la Regina della Malesia a Kuala Lumpur allestito anche per i Cavalieri di Malta nel Palazzo Storico di La Valletta, a Budapest ed al Teatro dell’Opera, Teatro Sociale di Como.

Il giorno precedente, il 7 agosto, la Villa Paolina a Viareggio, ospiterà la Compagnia Nazionale di Danza Storica per il Ballo con Masterclass dal titolo “Le danze dei gran balli ottocenteschi”.

Pubblicato da redazione

PRESENTAZIONE DI ROMA WORLD A CINECITTA’ WORLD

 

Presentazione a Cinecittà World di Roma World. Nel parco l’ospite potrà tornare indietro di duemila anni, ritrovare il vero contatto con la natura: vestire, mangiare e dormire come gli antichi Romani, diventare Gladiatore per un giorno, fare shopping tra le bancarelle dell’antico mercato, stabilire un rapporto speciale con gli animali della fattoria, ammirare il volo dell’aquila e di altri spettacolari rapaci, correre sulle Bighe di Ben Hur, immergersi nel bosco e dormire nell’accampamento. Lì dove tutto ebbe inizio!

Tra i tanti ospiti vip invitati Sebastiano Somma, Christian Marazziti, Elena Bonelli, Adriana Russo, Ennio Drovandi, la distributrice della No.Mad film Lydia Genchi con il figlio Simone Genchi. Per accedere a Roma Word è necessario uno specifico ticket di ingresso, il cui prezzo varia a seconda della tipologia di esperienza richiesta. Il biglietto semplice, che garantisce l’ingresso al parco e alle varie esperienze, ha un costo di 15€.

C’è poi il biglietto da 29 € che include anche la cena e quelli che includono il pernottamento: da 49 € per il pernottamento nella tenda romana o 35 euro con tenda propria. Entrambi i biglietti includono cena e colazione. Esistono poi altre tipologie di biglietto cumulativo per i due parchi, biglietti che includono pernottamento in hotel e infine biglietti di gruppo. Il parco di Roma World apredalle 15 o dalle 18, fino alle 10 della mattina successiva. Per i gruppi la possibilità di eccedere al parco in giorni e orari in cui il parco non è aperto al pubblico, per vivere un’esperienza personalizzata.

           

Guarda i video della presentazione

https://www.youtube.com/watch?v=onct_N286gE

https://www.youtube.com/watch?v=sy4c5tSQxvI

https://www.youtube.com/watch?v=BsWifSNrglc

https://www.youtube.com/watch?v=ng7OcN9_b_E

https://www.youtube.com/watch?v=LxEykJt0xFs

https://www.youtube.com/watch?v=bhfD56WD7L8

https://www.youtube.com/watch?v=0uMiNdjRpTY

https://www.youtube.com/watch?v=hsj28pni9c8

https://www.youtube.com/watch?v=HsdcdCivcW0

https://www.youtube.com/watch?v=6peKoHS_Q40

https://www.youtube.com/watch?v=QNuYLtEpB7A

https://www.youtube.com/watch?v=ZwooOkTZSAc

Pubblicato da redazione

HANNA MOORE MILANO FASHION WEEK EXPERIENCE

 

Un successo annunciato il Fashion Event by Gianfranco Unione Management, svoltosi martedì 30 giugno per presentare in anteprima al pubblico campano “BE UP TOMORROW IS NOW”, la nuova collezione SS2021 di Hanna Moore Milano. Location prescelta, la terrazza del Sohara Luxury Beach Club di Licola Mare. La serata ha vantato la direzione artistica di Luciano Carino –HM Make Up Italy, azienda leader da anni nel settore dello spettacolo ed è stata brillantemente condotta da Gaetano Gaudiero. In passerella il brand Hanna Moore Milano ha proposto in cinque uscite i capi base ed il beach wear SS2021 realizzati dalla designer Rosaria Ottaiano, arricchiti da una capsule di gioielli Silver di Tiziana Peruggi realizzati in argento e pietre naturali , Hanna Moore Milano Denim, una linea prodotta utilizzando una gamma di cotoni riciclati creata dalla designer Ceres Ramos ideale per la donna in carriera che ama indossare abiti non particolarmente impegnativi pur rinunciando ad uno stile originale e di classe, le calzature Luxury Shoes disegnate dal designer Giovanni Farriciello, Hanna Moore Milano Beauty che vede come testimonial la bella Miriam Carino sulle “note profumate” della Sweet Life di Hanna Moore Milano Parfum, riecheggianti la “Dolce Vita”, la linea oil the parfum ideale per la donna che ama emozionare. Molto apprezzati gli intermezzi musicali con le performance artistiche del Soul Food Vocalist trio e del soprano Juila Burduli. Ed ancora, Miriam Carino ha presentato la Summer Beauty Bag contenente una serie di prodotti ideali per un perfetto e luminoso make up per l’estate, mentre Luciano Carino ha rivelato l’ultima “chicca” della HM Make up Italy che con i suoi eccellenti prodotti sarà fornitore ufficiale della serie TV “Gomorra 5” , le cui riprese partiranno a metà di agosto prossimo.

Il total look della Collezione SS2021 Hanna Moore Milano sarà successivamente presente alla Milano Digital Fashion Week in programma dal 14 al 17 luglio creato da Carlo Capasa per la Camera Nazionale per la Moda Italiana, con il coinvolgimento di aziende esponenti de l’Italian Fashion Universe ed organizzato in modo virtuale, incentrato sull’immagine, sui contenuti multimediali e su contributi webinar e workshop. L’obiettivo della CNMI è in particolare quello di costruire una proposta inclusiva dei grandi brand del Made in Italy e al tempo stesso supportare la nuova generazione di designer. Prestigiosi riconoscimenti sono stati assegnati a Lorenzo Crea, Direttore GTChannel e Retenews24, Mario Cozzolino (Blue on Blues Tessuti), Ciro Guarino (TSM), Valerio Iovinella (Union security), Luigi Avallone (Cake Design) Daniele Unione chef , Andrea Di Francia, patron del Sohara Luxury Club. A seguire si è svolta una prelibata cena ispirata ai sapori partenopei con in primis i mezzanelli trafilati al bronzo dell’azienda “Le Gemme del Vesuvio” allo scarpariello con i pomodorini del piennolo del Vesuvio confezionata dallo staff culinario del Sohara Luxury Beach, mentre lo chef stellato Daniele Unione ha presentato un piatto a base di riso Venere, gamberetti e verdurine dedicato ad Hanna Moore Milano denominato “La Dolce Vita” Dulcis in fundo: una” dolcezza” creata dal cake design Luigi Avallone che è stata servita agli ospiti in monoporzione accompagnata dai vini della Casa Vinicola Sorrentino del Vesuvio

Pubblicato da redazione

CINECITTA’ WORLD VERSO IL PARCO DEL FUTURO

 

Cinecittà World presenta il suo nuovo Piano di sviluppo che prevede il completamento del Parco del Cinema e della TV, l’apertura di 2 nuovi Parchi a Tema nei prossimi 3 anni ed una nuova esperienza digitale che arricchirà il divertimento degli ospiti. “Le grandi crisi, come questa del Covid-19, possono e devono essere occasioni in cui rompere gli schemi, innovare e migliorare l’esperienza dell’ospite” dichiara l’Amministratore Delegato, Stefano Cigarini, “a Cinecittà World abbiamo sviluppato una piattaforma tecnologica con cui il tuo cellulare diventa il telecomando della tua giornata al parco.”

Regole Post Covid e distanziamento sociale si trasformano in esperienze digitali per gli ospiti: il parco diventa contactless. Da www.cinecittaworld.it puoi comprare i biglietti, ordinare il pranzo e fartelo servire dove e quando vuoi, saltare le code alle attrazioni, organizzare una festa di compleanno…tutto dal telefono senza contatti inutili con lo staff. In questi tre anni Cinecittà World ha ridisegnato totalmente il parco divertimenti, che oggi conta, su oltre 30 ettari, 40 attrazioni, 7 aree a tema e 6 spettacoli live al giorno.

“Una crescita (+360% in 3 anni) che ha ci consentito con 400mila presenze, di diventare il 1° parco di Roma, e col bilancio 2019 in attivo, di passare da 30° a 4° Parco in Italia” ha aggiunto l’AD Cigarini “e la vocazione digitale del parco è nelle16 attrazioni interattive (Media Based) e nel 70% di acquisti online su una media italiana intorno al 30%”. Grazie e questi risultati, da oggi si apre una nuova fase: in 3 anni Cinecittà World aprirà 2 nuovi parchi, 2 mondi a tema (World) per arricchire l’offerta rivolta ad un pubblico che ricerca esperienze uniche nel tempo libero e nel divertimento.

Il primo parco è Roma World (www.romaworld.com), con apertura prevista dal 3 Luglio. Sarà il primo nuovo progetto turistico nell’Italia post Corona Virus e promette di riportare gli ospiti indietro nel tempo…a vivere un giorno da antico romano! Nel parco l’ospite può ritrovare il vero contatto con la natura: vestire, mangiare e dormire come gli antichi Romani, diventare Gladiatore per un giorno, fare shopping tra le bancarelle dell’antico mercato, stabilire un rapporto speciale con gli animali della fattoria, ammirare il volo dell’aquila e di altri spettacolari rapaci, correre sulle Bighe di Ben Hur, immergersi nel bosco e dormire nell’accampamento… lì dove tutto ebbe inizio!

Il secondo progetto si chiamerà Aqua World, e sarà il nuovo Parco Acquatico di Cinecittà World (www.aquaworld.it). Accanto all’attuale piscina cinematografica Cinepiscina, aprirà il fiume lento Paradiso: lungo e rilassante corso d’acqua cristallina dove lasciarsi cullare a bordo di comodi gommoncini. Grazie ad un accordo con l’Ente del turismo Thailandese natura e scenari da favola prenderanno vita nella spiaggia Phuket Beach. Un’ oasi di relax acquatico, per godersi la natura, i bagni e il sole. Una vacanza…a due passi da Roma!

Tra le novità di quest’anno: il nuovo Regno del Ghiaccio, Playground con 4 attrazioni sulla neve, diventa ad ingresso gratuito. Per scendere su una pista da bob, giocare sulla neve o pattinare, insomma godersi una vacanza in montagna…senza lasciare Roma! Nuovo percorso nel parco e nuova location per 4 attrazioni rimodulate: Tazze e Saltarello nell’Area Roma, mentre Torre di Controllo e Bici Volanti si spostano a Spaceland.

Cresce l’Horror House, con 3 nuove sale, dedicate a Saw e all’ambiguo Hannibal Lecter. Menzione speciale per Volarium, 1° e unico Cinema Volante in Italia, premiato migliore Attrazione dell’anno agli Oscar dei Parchi Divertimento, i Parksmania Awards.

Confermati i punti forti storici come Altair, la montagna russa con 10 inversioni.

 

 

Il coaster indoor Inferno e Aktium, la montagna russa acquatica.

 

 

l’Immersive tunnel Jurassic War – La battaglia dei Dinosauri, la torre di caduta Indiana Adventure.

 

 

La realtà virtuale di Assassin’s Creed, il cinema interattivo in 6D In-Cubo, il mega playground per bambini Giocarena, celebrato nel programma televisivo Eurogames di Canale 5.

 

Attenzione alla natura e rispetto degli animali sono alla base dell’idea di Cinecittà World: un Parco Eco, grazie alla piantumazione di oltre 2.000 alberi, al riciclo interno delle acque, all’utilizzo di piatti e bicchieri organici (in polpa di cellulosa), all’eliminazione di cannucce e coperchi di plastica, ai laboratori sul riciclo per le scuole (in collaborazione con Corepla) e all’Ecoticket che permette di entrare al parco pagando con bottiglie di plastica usate; infine un parco che da anni ha aperto le porte agli animali domestici.

Il parco è collegato a Roma (Metro Eur Palasport) da un servizio giornaliero di bus navetta. Info complete, biglietti e servizi su www.cinecittaworld.it e www.romaworld.com

 

Una crescita record in Italia (+360% in 3 anni) che ha consentito con 400mila presenze, di diventare il 1° parco di Roma del centro Italia, e passare da 30° a 4° Parco in Italia.
Il fatturato sale a €13,5M dai €3,7M del 2016 e, per la prima volta dall’apertura, Cinecittà World registra un bilancio in utile. Crescono gli abbonamenti (4mila l’anno), le scuole in gita (oltre 20.000 studenti), in aggiunta agli oltre 10 mila Pacchetti Parco + Hotel.

La crescita di Cinecittà World traina il mercato dei Parchi Divertimento del Lazio, che, con oltre 1,5 Milioni di biglietti venduti nel 2019, supera il fatturato di Colosseo, Circuito Palatino e Foro Romano, segno della crescita dei cosiddetti “nuovi turismi”.

“I numeri dicono che Cinecittà World è il parco più digital in Italia “ spiega l’AD Stefano Cigarini, “70% di vendite online contro una media di settore del 30%, 2° per numero fans su Facebook (470.000), 2 Milioni di utenti unici sul sito web, 16 attrazioni interattive (Media Based), raccontano il nostro sforzo di innovazione quotidiana”.
Il pubblico di Cinecittà World è composto per il 52% da famiglie con bambini, provenienti da tutta Italia, per il 3% da visitatori stranieri. In base alle ricerche il 65% dei visitatori giudica il Parco “molto migliorato” rispetto al passato, il 91% manifesta l’intenzione di tornare, segno della crescente costruzione di una fan base solida e fedele.

I nuovi recenti investimenti di oltre 5 Milioni hanno permesso di allargare l’offerta da 16 a 40 Attrazioni, con alcune punte di eccellenza quali Volarium – Il cinema Volante, l’unico Flying Theatre esistente in Italia, premiato come Attrazione dell’Anno 2019.
Per il 2020-2023 il nuovo piano industriale prevede in 3 anni lo sviluppo del Resort con l’apertura di 2 nuovi parchi, mondi che affiancheranno l’offerta dell’attuale Cine World, ovvero il parco del cinema e della televisione: Roma World, dove vivere una giornata da antico romano e Aqua World, il parco acquatico di Cinecittà World. Cinecittà World occupa circa 300 persone, di cui l’80% sotto i 30 anni, per una stagione di oltre 10 mesi (marzo-gennaio), e oltre 1.500 persone di indotto.

Volarium – Il cinema Volante, la nuova attrazione di Cinecittà World, è stata premiata come “Migliore Attrazione Italiana” agli Oscar di settore: i Parksmania Awards. L’ambito riconoscimento per Cinecittà World, il Parco del Cinema e della Tv di Roma, è arrivato nella cerimonia di fine anno dei Parksmania Awards, che premiano i migliori parchi divertimento Italiani ed Europei. Con questa motivazione la giuria ha consegnato il premio all’Amministratore Delegato, Stefano Cigarini: “Arriva a Cinecittà World il primo Flying Theatre d’Italia e porta con sé tutta l’avventura e l’emozione di questo genere di attrazione, apprezzata in tutto il mondo. Il tema Leonardesco e gli effetti speciali contribuiscono, inoltre, a creare un’esperienza di volo affascinante e memorabile”.

Volarium è un flying theatre, ovvero un grande simulatore dinamico ricco di effetti speciali che fa volare i visitatori, sospesi ad oltre 12 metri di altezza, sulle opere di Leonardo da Vinci e sulla Firenze del ‘500. Il viaggio degli ospiti comincia a terra, all’interno di un mega supercomputer. Siamo al cospetto dell’Intelligenza Artificiale più avanzata che ci guida tra i segreti degli effetti speciali del cinema: è D.I.O., il Digital Intelligence Officer. Un ascensore futuristico ci solleva fino al livello del cinema, una piattaforma elettro-idraulica che svetta nel grande teatro. Di fronte a noi l’immenso schermo concavo da 25 metri con proiezioni in 4K che ci avvolge e immerge letteralmente nella scena. Da qui la sensazione di volare, grazie ai 6 assi di movimento e ai ricchi effetti speciali (aria, acqua, profumi…). Al cinema lo spettatore è fermo in poltrona, mentre la scena intorno a lui si muove. Con Volarium si supera questa sensazione, perché lo spettatore vola e si muove seguendo esattamente il punto di vista della telecamera. L’attrazione, realizzata da un pool di aziende italiane e internazionali, è unica in Italia e con pochi esemplari al mondo. Per ulteriori info https://www.cinecittaworld.it/it/parco/attrazioni/volarium

Guarda i video della conferenza stampa

https://www.youtube.com/watch?v=srUu3ZWuwlw

https://www.youtube.com/watch?v=G-sms07I1aE

https://www.youtube.com/watch?v=J1y17X-Rg0w

https://www.youtube.com/watch?v=npIez9rfryE

https://www.youtube.com/watch?v=PF_87ZuIVnE

https://www.youtube.com/watch?v=aZZ9kCote98

https://www.youtube.com/watch?v=9GZov9dbMUA

https://www.youtube.com/watch?v=9VJ4ikxCGIc

https://www.youtube.com/watch?v=FPT5c_rcDMU

https://www.youtube.com/watch?v=VHsc9hPB0uQ

https://www.youtube.com/watch?v=yiNpkDNPRKY

Pubblicato da redazione

50 ANNI DI FANTASTICO

Pupi Avati, Sergio Stivaletti e Claudio Lattanzi incontreranno il pubblico durante l’evento “50 anni di fantastico” che si terrà sabato 22 febbraio alle 15:00 a Roma presso il VIGAMUS – Museo del Videogioco (Via Sabotino, 4), all’interno del Festival del Fantastico (22 – 23 febbraio). Durante l’incontro, moderato da Claudio Miani, verrà presentato il libro “La Terra del Diavolo” a cura dello stesso Claudio Miani e di Gian Lorenzo Masedu, secondo volume della collana Voci di Dentro, dedicato al Maestro del Cinema Italiano, Pupi Avati. Il libro, edito da Asylum Press Editor e Imp[O]ssible Book è un viaggio fatto di emozioni, racconti, cultura, introspezione, studi e immagini su uno dei registi italiani che hanno segnato la storia del nostro Cinema, ed uno dei pochi capace di abbracciare un’infinità di generi narrativi. “La Terra del Diavolo” è un volume denso di significato, all’interno del quale una lunga chiacchierata con il Maestro bolognese ci consente di ripercorrere non solamente il suo cinema e quel mondo di “genere” oramai quasi completamente dimenticato, ma soprattutto di sondare l’importanza delle radici e della terra all’interno di quell’evoluzione sociale che ha segnato il nostro paese sin dagli anni del dopoguerra. Un viaggio che parte dalle prime sperimentazioni filmiche di Balsamus, l’uomo di Satana e Thomas e gli indemoniati e giunge sino all’ultima fatica Il signor Diavolo. Proprio di quest’ultima pellicola, in appendice al volume, è presente un prezioso omaggio esclusivo di Pupi Avati: il quaderno personale di appunti e schizzi utilizzato per la realizzazione della pellicola, che va ad aggiungersi ai quattro saggi tecnici, all’ampia intervista al Maestro e al vasto repertorio fotografico e d’archivio gentilmente concesso dalla Duea Film.

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com

Grande successo alla 23^ edizione del World Of Fashion

Nella magnifica cornice di Palazzo Brancaccio si è svolta la 23^ edizione del WORLD Of FASHION. Crocevia di un incontro, ideato e diretto da Nino Graziano Luca. Oltre 600 ospiti hanno potuto apprezzare le magnifiche creazioni realizzate da importanti stilisti provenienti da varie aree del mondo: l’olandese Addy van den Krommenacker, che ha vestito personaggi del calibro di Julia Roberts e Laura Pausini, ha portato la nuova collezione celebrando i suoi vent’anni da fashion designer. I suoi abiti eleganti realizzati in colori pastello, argento, dorato e nero con pailettes, piume, pizzo, ricami, adornano una collezione da red carpet; da Parigi è arrivato Nabil Younes, che ha portato la sua collezione “Love On Top” l’amore prima di tutto. Abiti da gran sera, da diva parisienne puntando sempre ai dettagli e ai tessuti pregiati con tagli moderni e sofisticati; per la sesta volta è tornata al World Of Fashion Azzurra di Lorenzo con la collezione “Hanami” che rievoca i concetti della fragilità della vita e della riflessione sulla transitorietà delle cose. Un tripudio di colori pastello, misti anche al nero e al grigio polvere. Abiti preziosi di alta sartoria, molto luminosi e ricchi di dettagli floerali. Testimonial della sua collezione è stata l’attrice Patrizia Pellegrino; Cerrone è presente nel panorama della moda e del lusso da oltre 25 anni. La collezione presentata ha visto abiti in organza, top in pizzo, tute di velluto arricchiti da preziosi cappotti, bolerini e giacche dal panna all’argento, dal prugna al rosso ed al nero; l’iraniana Neda Mokhtari ha realizzato una collezione con tessuti che giungono direttamente dall’Iran, scelta dovuta per l’alta qualità dei tessuti e alla particolarità delle fantasie. Questa collezione trae ispirazione dall’arte e della cultura medio orientale, a cui sono sommati elementi minimal chip tipici della moda occidentale, con dettagli puliti, semplici e luminosi ma con grande attenzione alle rifiniture, curate nei minimi dettagli Testimonial della sua collezione è stata Sara Manfuso Presidente di #IOCOSÌ che si spende per il sociale quotidianamente. L’abito da lei indossato è un tributo alla natura fatto di rose e ricami che inneggiano alla bellezza ; dal Mali il Progetto Sociale Pinda for Griot ha portato la collezione “Joker” dedicato alle donne libere che lottano per liberare se stesse e tutti coloro che sono vittime di prevaricazioni o di malattie che possono cambiarti la vita. Pinda, la fashion designer che ha firmato questa collezione è, infatti, affetta da Sclerosi multipla ed ha realizzato una collezione giocosa, quasi clownesca, di chi si batte per un altro mondo possibile. Gli abiti presentati sono tutti realizzati in cotone naturale, il basin, che rispondono all’idea che il nuovo decennio appena apertosi sarà all’insegna della sostenibilità e del protagonismo femminile. Nel corso dell’evento, come sempre, sono stati consegnati i WORLD of FASHION AWARD agli stilisti partecipanti ed agli Enti e personalità impegnati nella promozione della moda, dell’arte e dei progetti etici. I premi come sempre sono realizzati dal Maestro Orafo del Festival di Sanremo Michele Affidato. Tra i premiati: il giornalista Francesco Vecchi, conduttore di Mattino 5 su Canale 5, che ha realizzato il libro “La Vera storia del lupo cattivo” in collaborazione con La Fabbrica del Sorriso, Onlus di Mediaset, che dà i proventi totalmente al Parco del Mulino, una cooperativa di Livorno che si occupa di ragazzi Down. A Consegnargli il premio è stata l’ex Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. Il World Of Fashion Award è stato consegnato anche allo stilista Nino Lettieri, per le sue realizzazioni eleganti e raffinate con le quali riceve continui consensi a livello internazionale per i meravigliosi abiti. Lettieri è un grande specialista di femminilità ed eleganza ed è maestro del buon gusto. Il World of Fashion resta sempre uno degli eventi più attesi della Capitale. Personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, ambasciatori, giornalisti, buyer, imprenditori ed esponenti della nobiltà per una passerella d’eccezione che fa della moda un catalizzatore di costumi, usanze, tradizioni e ideali. Tra gli ospiti presenti: : l’ex Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, Stefania Orlando, Patrizia Pellegrino, Sara Manfuso, Jennifer Mischiati, Daria Baykalova, Vincenzo Vivenzio, Azzurra Lucibelli, Irma Capece Minutolo, Sante Orrico, Biancamaria Caringi Lucibelli, Laura Comi, Cinzia Malvini, Sandro Pappalardo, Dimitri Volovnikiv, Salvatore Schirmo, Giuseppe Tripodi, Antonino Lazzarino di Lorenzo, Irma Capece Minutolo, Paolo Ianni, Morena Gentile. «Il World of Fashion – ha commentato Nino Graziano Luca – lancia un messaggio di speranza: il dialogo tra le culture è possibile se si usano linguaggi della moda e più in generale delle arti». Una filosofia confermata dal backstage alla scena. Dalla perfetta interazione tra gli stilisti all’atmosfera in platea.

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com

WORLD Of FASHION 23^EDIZIONE

Crocevia di un incontro, ideato e diretto da Nino Graziano Luca. A sfilare saranno le magnifiche creazioni realizzate da importanti stilisti provenienti da varie aree del mondo: l’olandese Addy van den Krommenacker ed il franco libico Nabil Younes (entrambi noti ed apprezzati per aver vestito molte dive internazionali); le italiane Azzurra di Lorenzo e Cerrone (da sempre stimate per l’eleganza e la vestibilità delle loro creazioni); l’iraniana Neda Mokhtari con una collezione di abiti da sposa dal taglio contemporaneo, di grande personalità, realizzati con tessuti e pizzi della sua terra; e dal Mali il Progetto Sociale Pinda for Griot che, puntando sulla sostenibilità, sul valore del cotone naturale, pone l’accento sul protagonismo delle donne. Il WORLD of FASHION si conferma dunque un evento speciale organizzato per promuovere i talenti della moda ed internazionale visto che in questi anni ha ospitato oltre sessanta stilisti provenienti da 28 paesi: Egitto, Libia, Dubai, Qatar, Libano, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Giordania, Bahrain, Kuwait, Colombia, Paraguay, Argentina, Albania, Cipro, Bulgaria, Thailandia, Sudafrica, Tunisia, Cina, India, Palestina, Malta, Olanda, Messico, Repubblica Ceca (e ovviamente dall’Italia) ai quali in questa edizione si aggiungeranno il Mali e l’Iran. Nel corso dell’evento, come sempre, saranno consegnati i WORLD of FASHION AWARD agli stilisti partecipanti ed agli Enti e personalità impegnati nella promozione della moda, dell’arte e dei progetti etici. I premi come sempre sono realizzati dal Maestro Orafo del Festival di Sanremo Michele Affidato. Tra i premiati ci saranno: il giornalista Francesco Vecchi, conduttore di Mattino 5 su Canale 5 e lo stilista Nino Lettieri. Il World of Fashion resta sempre uno degli eventi più attesi da oltre cinquecento ospiti che assistono mediamente all’evento ideato e diretto da Nino Graziano Luca. Personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, ambasciatori, giornalisti, buyer, imprenditori ed esponenti della nobiltà per una passerella d’eccezione che fa della moda un catalizzatore di costumi, usanze, tradizioni e ideali. «Il World of Fashion – ha commentato Nino Graziano Luca – lancia un messaggio di speranza: il dialogo tra le culture è possibile se si usano linguaggi della moda e più in generale delle arti». Una filosofia confermata dal backstage alla scena. Dalla perfetta interazione tra gli stilisti all’atmosfera in platea.

www.worldoffashion.it

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com

GRAN BALLO RUSSO 2020 in onore di Anton Čechov

Si è svolta nella splendida ed elegante cornice di Palazzo Brancaccio di Roma, la VIII Edizione del Gran Ballo Russo (la IX, se si conta il Gran Ballo dello Zar organizzato in esclusiva dalla Compagnia Nazionale di Danza Storica nel 2012). In un ambiente magico, il Gran Ballo Russo ha visto la partecipazione di oltre 400 ospiti che hanno avuto l’occasione di immergersi in un’atmosfera imperiale, in un ambiente ricercato accompagnato da eccellenti vini, ricche pietanze, spettacoli d’antan e danze storiche. L’edizione 2020 del Gran Ballo Russo è stata dedicata al grande scrittore russo Anton Čechov e al suo capolavoro teatrale “Il giardino dei ciliegi”. Nino Graziano Luca, per l’occasione, ha realizzato una breve rivisitazione drammaturgica dell’opera di Čechov che ha visto protagonisti tre giovani attori che hanno incantato il pubblico presente: DARIA BAYKALOVA (attualmente nella serie Sky ”The New Pope” diretto dal Premio Oscar Paolo Sorrentino) che ha interpretato il personaggio principale di Ljubov, Claudia Conte (attualmente impegnata nella preparazione di tre film) ha vestito i panni di Anja, mentre il ruolo maschile di Lopachin, è stato interpretato dall’attore Vincenzo Vivenzio (già apprezzato in “Il Professor Cenerentolo” di Leonardo Pieraccioni ed “Indovina chi viene a Natale” di Fausto Brizzi. Prossimamente nella fiction “Nero a metà 2”). I costumi delle due protagoniste sono stati realizzati dalla costumista Paola Cozzoli creatrice di costumi teatrali di grande bellezza. Le attrici hanno indossato, inoltre, le calzature della famosa maison italiana “Baldinini” di Gimmi Baldinini e sono state truccate e pettinate dal gruppo Pablo, art director Gil Cagné con Daniela e Camilla Petrini.

Gli ospiti provenienti dalla Russia, dalla Bulgaria, dall’Italia, dalla Svizzera, dalla Francia, dalla Germania e dall’Argentina hanno avuto l’occasione di ballare il celeberrimo Valzer N. 2 di Shostakovich, la Russian Waltz Quadrille, la MoscowPolka, la Masquerade Quadrille, la Polka Troika, il Russian Figure Waltz, il Pas De Patiner e tanti altri. L’evento, è stato patrocinato dall’ENIT, dal Consiglio Internazionale per la Danza Unesco, dall’Assessorato alla Crescita Culturale del Comune di Roma, dalla Camera di Commercio Italo-Russa, dal Centro della Scienza e della Cultura Russa. Da anni il Ballo è promosso dalla “Compagnia Nazionale di Danza Storica” di Nino Graziano Luca – ideatore ed organizzatore dell’evento insieme a Yulia Bazarova di “Eventi Rome” – promotrice della cultura russa in Italia, giornalista e organizzatrice dell’evento – e dall‘Associazione culturale “Amici della Grande Russia” rappresentata da Paolo Dragonetti de Torres Rutili. L’immagine dell’evento è il quadro di Natalia Tsarkova, la nota pittrice ufficiale dei Papi, che durante la prima edizione ha ritratto gli ospiti mentre ballavano. L’VIII Edizione del Gran Ballo Russo ha visto, inoltre, la partecipazione, tra gli altri, della straordinaria ballerina russa MARIA ERMACHKOVA, professionista di livello mondiale, coreografa e maestra di danza a “Ballando con le stelle” su RaiUno che si è esibita nel Valzer The Snowstorm su musica di Svridov e coreografia di Nino Graziano Luca. La Compagnia Nazionale di Danza Storica oltre ad essere protagonista con tutto il repertorio coreografico del Gran Ballo, ha proposto il proprio Dipartimento di Danza Classica diretto da Debora Bianco con Suite da The Comedians op. 26 di Dmitri Kabalevsky in March e Gavotte. Le famose arie e romanze sono state cantate dal soprano Elena Martemianova, eletta “Musa di San Pietroburgo” e vincitrice del 1° premio per la per la Migliore Esecuzione di un’aria giordaniana. A mezzanotte gli ospiti, hanno brindato e festeggiato il Capodanno ortodosso con il Libiam da “La Traviata” di Giuseppe Verdi. Mentre la mezzo soprano Ekaterina Marmilo, stella nascente della scena operistica russa ed internazionale ha cantato l’Aria di Laura dal Convitato di Pietra di Aleksandr Dargomyžskij e Che dire, in silenzio di Nikolay Rimskji-Korsakov.

Il vestito di Yulia Bazarova è stato realizzato dallo stilista Luca Cordoli della famosa sartoria Veneziana ”Atelier a Palazzo” in collaborazione con Flavia Mognetti. Durante la serata, gli ospiti hanno potuto degustare le specialità siciliane del ristorante “Le Sicilianedde”, accompagnati dalla vodka “Russian Standard Vodka”, dallo spumante dell’azienda “Gancia”, e dai vini rossi e bianchi dell’azienda agricola sarda “Montespada”. “Loison”, l’antica pasticceria dal 1930, ha fatto assaggiare agli invitati i loro deliziosi panettoni. L’azienda “La Formaggeria“ che da 30 anni lavora nel mercato di piazza Epiro ha offerto una ricca degustazione dei loro prodotti. All’evento hanno partecipato come partner: gli alberghi di lusso “Colonna Pevero Hotel”, “l’Hotel Bisos”, il “Country Hotel Mandra Edera”, Is Molas Resort a Pula (prov. di Cagliari) e l’Hotel La Rosa dei Venti a Buggerututti; l’associazione culturale “Russky klub”, il centro stampa “Goprint”, il Gruppo “Valadier” con il loro Ristorante “Valentyne” e l’Azienda “Partecipazione AM”. Come ogni anno durante la serata si è svolto il concorso per il miglior abito ottocentesco, che ha visto la vittoria di Tayisa Bernyk al primo posto. I vincitori sono stati premiati con weekend, vini bianchi e rossi, panettoni e altre specialità delle aziende partner. All’evento, presenti numerosi rappresentanti istituzionali italiani, così come l’élite italiana e russa del mondo intellettuale, artistico ed imprenditoriale, tra cui il Principe Guglielmo Giovanelli Marconi e sua moglie Vittoria Ludovica Rubini, il principe Giulio Torlonia con Victoria Torlonia, la principessa Maria Pia Ruspoli, Massimo Mallucci de Mulucci. Un ringraziamento, infine, va ad Andrea Azzarone di Palazzo Brancaccio.

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com